1 e 2 Novembre: TOUR NEL CULTO DEI MORTI

La necropoli di TuvixedduIL TOUR della fede, all’insegna del culto dei morti, sbarca a Cagliari per  riscoprire e per tramandare in questo novembre di ricorrenze religiose, le gesta dei cittadini che riposano nei suoi camposanti. Visiteremo il colle di Bonaria, Sant’Avendrace e Tuvixeddu: enciclopedie sulla storia dei morti, se sapute leggere con esperti e scrittori…

 

TOUR NEL CULTO DEI MORTI, PENSANDO ALLA CAGLIARI DI OGGI  E DI IERI

 

Una delle iniziative dell'Associazione Sardegna SotterraneaE’ questa l’iniziativa in programma venerdì 1 novembre nel colle di Bonaria, e sabato 2 a Tuvixeddu per divulgare e illustrare strada facendo  la storia antica della città del sole, Cagliari, anche attraverso le sue necropoli, le cripte, i cimiteri quali elementi di fede e di ricordo dei cittadini che costruirono e vissero a Cagliari.

La prima passeggiata culturale di questo doppio evento ideato dall’Associazione Amici di Sardegna con la collaborazione dell’Associazione Sardegna sotterranea e del Gruppo Cavità Cagliaritane, prevede per Venerdì mattina, 1 novembre, dalle ore 9,30, un tragitto che dal sagrato della basilica di Bonaria farà tappa nella storia della necropoli romana, quale città dei morti, scavata nel colle che  gli aragonesi scelsero per dominate Cagliari.

 

 

La necropoli di Bonaria, allo stato dell'arte assai degradata.Dopo aver salutato e omaggiato la Madonna, Venerdì 1 novembre, via all’illustrazione di storie, aneddoti e leggende legate alla Madonna di Bonaria. Via alla passeggiata lungo la scalinata e sul restro della Basilica, per osservare da vicino le aree degli antichi cimiteri quali luoghi per leggere la storia, in una vera chermesse di popoli antichi (fenici, punici, romani) che nei colli di Cagliari lasciarono le orme del loro passaggio.

Il tour terminerà alle ore 11,30 accanto al Cimitero monumentale di Bonaria, senza accederVi in gruppo, per motivi di silenzio e rispetto.

In questo cimitero, sorto anel 1800 inoltrato sulla necropoli romana che vide il passaggio di grandi personaggi come Gaetano Cima, Giovanni Spano, LAWRENCE e altri.

 

SPAZIO ALLA POESIA PER I DEFUNTI, DA FOSCOLO A D’ANNUNZIO…

RICORDANDO ROMAGNINO

Il poeta Fabrizio RaccisE sarà qui, dinnanzi ai suoi cancelli che saluteremo i partecipanti di questo evento, lasciandoli soli per girare in tutta intimità, nel silenzio e nella quiete del camposanto, nei suoi viali ai quali il poeta Fabrizio Raccis, che presenzierà all’ iniziativa, dedicherà una poesia appositamente composta sul luogo.

Verranno ovviamente ricordati gli illustri cittadini cagliaritani, ai quali renderemo omaggio, visitando le loro tombe, ammirandole in perenne ricordo per quanto fecero e lasciarono in eredità a Cagliari. Spazio anche alla storia degli scultori e degli scalpellini che modellarono la roccia per far parlare i defunti, per tramandarne il ricordo.

 

 SABATO 2 ORE 15,30 IN VIALE TRENTO 

APPUNTAMENTO DI FRONTE AL LICEO SIOTTO

La tomba gentilizia denominata Dopo l’appuntamento di venerdì 1 novembre alle ore 9,30 nel sagrato basilica di Bonaria, il sabato seguente, il 2 novembre appunto, si terrà a partire dalle ore 15,30 un tour guidato nell’area di Sant’Avendrace. 

Ero questo viale che ospitò sulla falsariga della via Appia di Roma, le tombe monumentali scenograficamente allineate al viale d’accesso alla città antica. Racconteremo la leggenda e soprattutto la storia della Nobildonna ATTILIA, la matrona romana che nel 65 d.C. diede la propria vita per salvare il suo amato sposo, gravemente malato.

Ci soffermeremo anche sulla storia dell’area funeraria di Tuvixeddu, per completare il doppio evento nella  storia dei morti della nostra amata città.

Stavolta l’appuntamento sarà per le ore 15,30 in piazza Trento, fronte liceo Siotto.

 

CONSIGLI PER I PARTECIPANTI

Abbigliamento consigliato: comodo e pratico.

Gradito contributo di 5 Eu.

 

Vi aspettiamo.

 

Commenti