Sabato 10 Agosto tra nuraghi e stelle cadenti a cena con i pastori

Magico Sabato d’estate, il 10 Agosto 2024, dal tramonto alle stelle cadenti al fresco della sera, nel cuore della tradizione agro-pastorale della Sardegna, in una località a più di 400 metri d’altezza.

Dopo il raduno delle ore 18 nel Parcheggio del Cimitero di Monserrato, raggiungeremo in gruppo, in allegra compagnia con auto proprie, alcuni siti archeologici di grande fascino: Domus de Janas (case delle fate), monumenti archeologici, aree termali, stelle cadenti infine la cena con i pastori, dopo l’illustrazione di un’azienda agropastorale.

Conosceremo meglio miti,  usi e costumi della “vita da pastore in Sardegna“, nelle meraviglie della terra dei nuraghi e in siti di siti di rara bellezza per assaporare nel cuore dell’isola, la storia dei nostri antenati, tra Suelli e San Basilio, ad appena 40 min di distanza da Cagliari.

Dopo una sosta illustrativa che ci permetterà di conoscere, con linguaggio agile ed efficace, le meraviglie archeologiche del nostro passato, gusteremo un’indimenticabile cena al fresco, illustrata da una coppia di amici pastori,  sotto a una notte di stelle cadenti. 

Gli affascinanti nuraghi sardi alle porte di Suelli

Non prima, però, di aver incontrato tanti amici animali per illustrare la tradizione agro-pastorale sarda, sia antica che moderna: curiosissimi capretti, asinelli, pecore, galline, cavalli, lepri, oche e conigli.

Sarà una ghiotta occasione per gustare cibi e pietanze uniche, dopo aver intervistato in presa diretta i pastori con i loro racconti, accanto alle loro case “pinnettas” e “cuiles”, le case di pietra e coperture con frasche, in una splendida indimenticabile serata.

Vedremo come vivevano i pastori e gli antichi Sardi tra villaggi nuragici, antiche dimore di pietra e frasche, vestendo di pelli. E poi la dura vita della “transumanza”, ma anche come conservavano i cibi, e così “Su Casu mratzu” (il celebre formaggio con i vermi).

La grande cena tipica sarda verrà servita nella magica atmosfera, da marito moglie pastori, nel Ristorante di un’azienda pastorale che ci ospiterà, comodamente affacciati in un locale realizzato con giganteschi tronchi di legno e pietre, sul ciglio di una vallata panoramica, gustando squisite pietanze, con un gran bel RICCO MENÙ che prevede piatti tipici locali come:

Formaggi sardi da gustare. Tra essi, Su Casu Mratzu

  • Antipasti di taglieri con salumi e formaggi rigorosamente sardi, prodotti in montagna,
  • melanzane e altre verdure grigliate,
  • “pani indorau”, frittelle e vari altri;
  • Primi di pasta fresca, come ad esempio in base alla disponibilità aziendale: malloreddus alla Campidanese e/o fregola alla boscagliola, oppure ravioli di ricotta o culurgiones;
  • Secondi a base di carne in umido e Maialetto arrosto;
  • Contorni e frutta di stagione;
  • Dolci della casa prodotti in azienda,
  • Vino e acqua, sia naturale che frizzante;
  • Caffè e amari prodotti in casa.
  •  Ps. Sono escluse altre bibite non sfuse.


Prima e poco dopo cena, verrà visitata e illustrata un’azienda dove tutto viene prodotto a KM zero, per una indimenticabile giornata in allegra compagnia.

Visita, accesso ai siti, pranzo e Assic: 55 eu adulti (anziché 60),  26 eu bimbi (dai 4 ai 10 anni), per chi prenoterà entro e non oltre il  5 Agosto.

La visita si terrà nella serata di Sabato 10 Agosto con raduno alle ore 18,oo nel Parcheggio del Cimitero di Monserrato per i soli prenotati (clicca qui). 

Si viaggerà con auto proprie, pochi posti disponibili, essendo un evento a numero chiuso.

Iniziativa a numero limitato, pochi i posto disponibili. Evento prenotabile tramite WhatsApp o SMS al 3282024663

oppure via e-mail a sardegnasotterranea@gmail.com

Una “pinnetta” Sarda, la casa-ovile dei pastori.

Commenti