Irlanda

Cresce il numero dei clochard che illustrano le nostre città

Sono tanti i clochard che in più città e regioni del mondo, si danno da fare come ciceroni che conoscono ogni angolo del proprio territorio. È di questi fiondo la notizia di una Irlanda diversa, che è stata capace di trasformare i senzatetto in guide turistiche per restituire loro la dignità.

È quanto affermano oggi i media mondiali: dal giornale on line Il Riformista ad Alicanthe. 

Citano infatti  “L’iniziativa di Dublino per arginare l’aumento delle persone senza fissa dimora dopo la terribile crisi immobiliare” nascerebbe da una “idea di 3 studenti, sull’esempio di ciò che è accaduto nella vicina Inghilterra”.

Creare, dunque, un progetto per dare lavoro ai senzatetto, agli homeless.

Irlanda

La bellissima Irlanda

La stessa notizia è stata pubblicata sul giornale online Il Riformista. E in queste ore sta diventando sempre più vitale.

Tom Austin, uno studente del Trinity College di Dublino, ispirandosi all’esperienza di Manchester, ha infatti creato un progetto per trasformare i senzatetto in guide turistiche.

Già, ma perché?

Cerchiamo di saperne di più. Facendo ricerca scopriamo che la capitale irlandese è recentemente diventata una delle dieci città più costose al mondo nella quale poter affittare un appartamento, o una casa davanti a Tokyo, Sydney e a Singapore.

La prova arriva tramite un apposito  studio commissionato dalla Banca centrale. Si leggono le stime: il costo medio di un bi-locale in affitto di media categoria costa circa 1800 € mensili.

Dublino

Dublino.


Un aumento vertiginoso del “caro-Casa” che si è verificato a partire dal 2014: erano i tempi nei quali l’Irlanda attraversò una crisi economica talmente forte, che l’aumento del fitto Casa salì di oltre il 30%. Di conseguenza, non potendo, in tanti, far fronte alla spesa così elevata, si è verificato anche il relativo aumento dei senzatetto.

Derek McGuire
è una delle tante persone colpite da questa crisi, definita dai media “vittima di questo tsunami sociale che si è abbattuto sull’isola di smeraldo”.

E così Derek, dopo la fine di un matrimonio, e dopo aver patito una lunga crisi lavorativa, è diventato un senzatetto. 

Derek McGuire

Derek

Nel 2014 la sua situazione peggiorò e si trovò per strada, senza un tetto sotto il quale riposare, o vivere, e fu allora che decise di raccogliere il destino della sua vita improvvisandosi una guida.

Del resto Derek conosce ogni angolo del percorso di circa 2,5 chilometri che si snoda dalla Cattedrale di San Patrizio alla Old Library: sono tasselli di vita che Derek racconta ai suoi ascoltatori.

Una situazione analoga accadde in Italia nel 2019, quando a Bologna un gruppo di clochard raccontò la città come facevano le guide turistiche, con “Uno sguardo diverso”.

Così si verificò anche a Milano: nel 2017 gli  “Spiazzati”, un folto gruppo di senza fissa dimora, pubblicò con la Cooperativa Oltre, la guida turistica “Gatti di Milano non toccano terra, una mappa di una Milano insolita vista con gli occhi di chi vive per strada e conosce l’anima e la storia dei quartieri nel profondo.

Gli homeless ospiti dei centri diurni di Caritas Ambrosiana pensarono anche una nuova iniziativa per l’estate: inventarono un calendario di camminate per la città, fra luglio e agosto, proponendosi come guide di chi li volle seguire nell’impresa.

Articolo tratto da Esplorasardegna.it, testi di  Marcello Polastri

 

Commenti