Domenica 23 Tour nei Templi Sacri

Matzanni2

La vasta area archeologica di Matzanni

Una visita guidata nel cuore della Sardegna nuragica, ad un’ora da Cagliari, per scoprire l’antichissimo culto delle acque.

Mettete una domenica fuori città, immersi nella natura incontaminata, alla scoperta della nostra identità perduta: la storia della Sardegna nuragica e punico-romana. Fervono i preparativi per un impedibile evento che fa seguito alla nostra recente visita tra i nuraghi di Siddi e le tombe di giganti di Lunamatrona.

Uno dei templi sacri

Uno dei templi sacri

Sardegna Sotterranea, in collaborazione con la Cooperativa Antarias di Siliqua, organizza per DOMENICA 23 Novembre il TOUR DEI SACRI POZZI.
L’appuntamento è fissato per le ore 9,30 ai piedi del Castello di Acquafredda a Siliqua.

Si andrà – con auto propria – nel vicinissimo territorio di Vallermosa, alla scoperta del complesso Nuragico di Matzanni. Storia e leggende verranno raccontate dalle guide professioniste, in un tour imperdibile tra boschi e natura incontaminata, alla scoperta delle orme dei nostri predecessori nuragici.

Matzanni4

Antiche vestigia lungo i sentieri

LA VISITA prevede 3 ore di salutare camminata a piedi, sulla cresta delle montagne tra i comuni di Vallermosa, Siliqua e Villacidro. Dopo aver risalito il monte Cuccurdoni Mannu (a circa 750 metri. s.l.m.) nel complesso del Monte Linas, raggiungeremo un antico luogo paradisiaco.

Per chi volesse trattenersi a pranzo, sarà necessario portare nello zainetto il PRANZO AL SACCO. Necessario: abbigliamento comodo e pratico, scarpe da trekking o comunque con suola aderente al terreno.

Matzanni3

Pozzo visto dall’alto

La camminata (con lieve dislivello) prevede:

  • l’illustrazione delle erbe spontanee della zona, note ai nostri antenati nuragici;
  • la visita a tre imponenti templi a pozzo, o pozzi sacri nei quali gli antichi adoravano il culto delle acque;
  • spiegazione sulle tecniche costruttive, legate anche agli artefici dei nuraghi.
  • Osserveremo anche un piccolo villaggio di capanne: secondo gli archeologi risalgono al 1300 -730 a.C. Sopravvivono nella zona anche i resti di un tempio punico, quello di Genna Cantoni.
Matzanni3

Parte del paesaggio del quale godremo

Ritrovo e iscrizione alle ore 9,30 ai piedi del Castello di Acquafredda

Prenotazione obbligatoria ENTRO Venerdì 21 Novembre (ore 20), via E-mail a: sardegnasotterranea@gmail.com Oppure a: antarias@tiscali.it

Info: 339.8001616 – 349.1564023 – 349.7428014

Raggiungere il PUNTO DI INCONTRO, alla base del Castello di Acquafredda da Cagliari è semplice: si imbocca la Statale 130 e si percorrono 35 km. Dopo circa 40 minuti di viaggio, all’altezza di Siliqua si imbocca a sinistra la Strada Statale 293 e dopo appena 4 Km si arriva alle pendici del colle di Acquafredda.

Vi aspettiamo.

Commenti