Tuvixeddu necropoli

Domenica nella città dei morti di Tuvixeddu e della storia antica di Cagliari

Tuvixeddu necropoli

La necropoli o città dei morti di Tuvixeddu in una immagine di Marcello Polastri

Domenica alla riscoperta del colle Tuvixeddu e della sua nuova zona di tombe aperte al pubblico.

Verrà svelata la storia del culto dei morti a Cagliari, nella Necropoli fenicio-punica più grande al mondo.

La necropoli di Tuvixeddu nel servizio di RAI 3

È quanto propongono per il 3 dicembre le associazioni Amici di Sardegna in collaborazione con il Gcc e il web portale Sardegna Sotterranea.

Evento imperdibile. Una salutare passeggiata in gruppo per riScoprire, durante le soste, storie e leggende, aree valorizzate e zone “ai margini”, da conoscere e da tramandare perché di straordinaria importanza.

L’INIZIATIVA è rivolta a chi apprezza il nostro modo di far cultura e di onorare le fatiche dei nostri padri del passato!

 In scena, la vera ed unica storia di Sant’Avendrace in chiave Mistery. 

Tuvixeddu

Antiche tombe a Tuvixeddu

ALL’ESCURSIONE associativa e all’insegna del sano camminare, parteciperanno esperti di storia, archeologi e speleologi.

Si andrà infatti a descrivere rituali funerari e la genesi della città dei morti di 2600 anni fa, dove, recentemente, è stata inaugurata una nuova e inedita zona di visita, estesa un ettaro.

Il nostro gruppo in visita a Tuvixeddu.

I partecipanti, che dovranno indossare abbigliamento comodo e pratico, scarpe da trekking ed esser dotati di una fonte di luce, al termine della visita potranno accedere in una caverna ricca di sorprese. Evento a numero limitato. 

Previste 3 ore di passeggiata. Ed esistono altre realtà che toccheremo e che “il turista non può vedere”.

Solo così toccheremo con mano la bellezza di Cagliari, ed i suoi paesaggi inaspettati.

La passerella sulle tombe nella zona aperta al pubblico del parco

Si partirà dal piazzale L’Unione Sarda per andare a visitare zone poco note della città, raccontando la storia dei beni archeologici celati sotto i palazzi di via Santa Gilla, passando per la grotta della vipera, il mercato domenicale, e poi tappa nel colle dei punici tra sepolture e sotterranei.

La visita si preannuncia suggestiva e coprirà un percorso per buoni camminatori di circa 4 km che ci porterà a vedere il colle dal basso e dall’alto, con la formula del trekking urbano tra strade asfaltate, sterrato, passerelle.

La zona di Sant’Avendrace a Tuvixeddu

Andremo alla riscoperta della Città dei morti di Cagliari, creata circa 2600 anni fa, ma in parte devastata dalle mine esplosive dei cavapietre, riutilizzata dai senzatetto della seconda guerra mondiale, ed in parte ancora oggi sconosciuta ai più!

Una nostra visita associativa

Raccomandato: abbigliamento “a strati” per il clima che alterna Sole al vento, scarpe chiuse da tennis, con buona suola aderente al terreno e meglio se da trekking, una fonte di luce individuale in tasca. Evitare: stivali e stivaletti!

Info e adesioni: sardegnasotterranea@gmail.com

whattapp: 3398001616

MODULO ADESIONE nuovi iscritti e per chi non lo avesse ancora consegnato: CLIKKA QUI

Commenti