Promontorio di Sant'Elia a Cagliari

EPIFANIA underground nei sotterranei di Cagliari

Colle Sant'Elia a Cagliari.Dopo lo sveglione di Capodanno arriva una singolare escursione nelle grotte di Cagliari ideata dal Gruppo Cavità Cagliaritane e dalle  Associazioni Aloe Felice e Ambiente Sardegna. Il tour prevede la visita esclusiva delle grotte di San Bartolomeo e di Sant’Elia.

 

IMPERDIBILE EPIFANIA UNDERGROUND 

NELLA CAGLIARI SOTTERRANEA

 

Cagliari sotterraneaEPIFANIA A CAGLIARI.  Ideata dalle Associazioni Cavità Cagliaritane, Aloe Felice e Ambiente Sardegna, l’Epifania del 6 gennaio 2013 prevede: una passeggiata sul colle di Sant’Elia all’insegna della riscoperta delle  tradizioni e della cultura cagliaritana;

 una salutare passeggiata collinare, dinnanzi al mare ed anche accedendo in due cavità sotterranee: una naturale e una artificiale, e l’illustrazione delle grotte preistoriche usate nel neolitico e delle gallerie artificiali adibite a rifugi della seconda guerra mondiale. Tutte da scoprire.

Già fervono i preparativi per questo evento con i volontari che hanno ripulito alcuni ambienti scavati nella roccia, usati non certo per finalità culturali, bensì da senzatetto e sbandati. Alcuni siti sono divenuti la dimora occasionale e il deposito di scocche di motorini di orgine non identificata. Ora, ripulite per questo evento, verranno svelate con i loro tesori culturali.

APPUNTAMENTO IN PIAZZA. La passeggiata dell’Epifania inizierà in piazza San Bartolomeo con appuntamento il 6 gennaio alle ore 10.
 
Tra esperti oratori ci sarà Massimo Deidda, Guida escursionistica e ambientale, il giornalista speleologo Marcello Polastri presidente di Sardegna Sotterranea, Angelo Pili, presidente dell’associazione Aloe Felice. 
 
 
LE TAPPE. Verrà illustrata la grotta del bagno penale del neolitico medio (IV millennio a.C), dove nonostante un vecchio crollo è ancora visibile una abitazione e una camera funeraria.

Poi visita al colle di S.Elia dove nella sua cima visiteremo due passaggi sotterranei usati come rifugio durante la seconda guerra mondiale. 

Lungo il percorso sarà possibile ammirare i diversi scorci panoramici, la vegetazione spontanea, emergenze storiche e archeologiche ma anche geologiche con la descrizione di alcuni importanti resti fossili.

 

Appuntamento quindi a domenica 6 gennaio in piazza San Bartolomeo a Cagliari. Contributo di 5 euro (esclusi i bambini). Info: Associazione Aloe Felice al 340 3602365.
 
CONSIGLI PRATICI.  L’escursione è di facile percorribilità ma è necessario utilizzare scarpe da trekking ed anche godere di buone capacità deambulatorie.
Si consiglia di portare una fonte di luce artificiale individuale.
È un evento da non perdere dedicato anche ai bimbi.
Contributo 5 eu. Ovviamente bimbi e anziani sono nostri ultra graditissimi ospiti. 

 

PRIMO DELL’ANNO A SINNAI

 

Una delle nostre passeggiateUna passeggiata nella pineta di Sinnai per smaltire il cenone di capodanno si è svolta il 1 gennaio 2013 con un tragitto a piedi, cadenzato da passi lenti, per ripartire con una sana dose di energia nel nascente anno 2013.

La manifestazione, organizzata dalle Associazioni Aloe Felice, Ambiente Sardegna e Sardegna Sotterranea, è giunta quest’anno all’ottava edizione rivolgendosi, nell’attuale periodo di crisi, a quanti sono soli o comunque hanno preferito passare fuori da casa il primo dell’anno. 

I partecipanti, come “in ascensione” hanno risalito la collina di Sinnai riscoprendo una antichissima Domus de janas, la “casa delle fate” che contiene la miracolosa “acqua de is dolus”.

I partecipanti sono stati guidati durante l’escursione da Angelo Pili, Massimo Deidda e Marcello Polastri delle associazioni organizzatrici. 

C’è stato chi ha portato panettone e spumante  per brindare al nuovo anno in una terrazza naturale a 300 metri di altezza, dalla zona antistante la grande baita di BRUNCU MOGUMU, dinnanzi a un belvedere celestiale. 

OSPITI GRADITISSIMI. Hanno partecipato all’evento: corali, poeti, musicanti e scrittori. 

OMAGGI E DONI. Al più piccolo partecipante e a quello più anziano sono state donate due sveglie, per offrire una carica 365 giorni l’anno.

Commenti