La magia di Nebida tra mare e miniere: Domenica in Tour

La magia, i colori, i profumi dell’Iglesiente, davanti al mare, tra gallerie e antichi sentieri dei minatori.

Sarà un bella Domenica di sole, il 17 Ottobre, quando dalle ore 8,3o alle 12,30 partendo (con auto proprie) da Cagliari, andremo tra miniere, gallerie, belvederi vista mare, per godere di posti paradisiaci, osservando faraglioni, antichi insediamenti e il fascino di una leggendaria Laveria.

Ad attenderci, un salutare trekking tra Urban explorer e scoperte!

L’EVENTO PREVEDE

  • Raduno ore 8,30 a Cagliari per viaggio con auto proprie;
  • Partenza per la zona dell’Iglesiente, sosta verso i Fanghi Rossi,
  • Sosta a Nebida e parcheggio dei mezzi,
  • Via al trekking verso la bellezza delle falesie osservando da lontano, Porto Flavia e il Pan di Zucchero, faraglioni tra i più grandi d’Europa;
  • a piedi in un percorso di grande fascino, tra gallerie e panorami mozzafiato;
  • illustrazione della Laveria Lamarmora;
  • risalita lungo la montagna ricca di gallerie e passaggi segreti.

LA META della nostra visita è celebre per il suo splendido belvedere, dal quale partirà la nostra passeggiata per godere di uno splendido colpo d’occhio panoramico su tutto questo suggestivo tratto di costa.

Non solo, guardando verso il basso si scorge la famosa Laveria Lamarmora, protagonista assoluta di questo viaggio.

La zona di Nebida che visiteremo.

L’INIZIATIVA culturale in programma per domenica 17 Ottobre, e si intitola “viaggio al centro della terra della Sardegna iglesiente“. 

E’ adatto ai buoni camminatori, di bassa difficoltà, con pila in pugno e, nello zaino, una scorta d’acqua .

Illustreremo anche la storia di una spiaggia immensa, Fontanamare, che ci regalerà intense emozioni al sole.

VISITEREMO in questa zona unica della Sardegna, durante una bella passeggiata con tappa in una Laveria intitolata al Generale La Marmora, del 1897, un luogo paradisiaco con scorci suggestivi tra i quali spicca lo scoglio di Pan di Zucchero, che ammireremo da una passeggiata panoramica.

Seguendo gli antichi sentieri dei minatori, sosteremo nel complesso della vecchia miniera piombo-zincifera di Nebida, della quale restano oggi, oltre alla maestosa laveria sul mare,  edifici che accolsero uffici e un  piccolo villaggio minerario.

È uno dei luoghi più interessanti di archeologia industriale dell’intera Isola, raccontando i rilevanti lavori di ingegneria mineraria che risalgono alla seconda metà del XIX secolo.

L’INIZIATIVA è a numero chiuso e per buoni camminatori.INFO e ADESIONI via WhatsApp 3398001616 e 3889806351

Gallerie minerarie

L’INIZIATIVA durerà 4 ore (una mattina) e verrà illustrata da guide ambientali e turistiche, con gli speleologi del GCC.

Le guide raccomandano a tutti i partecipanti di indossare abbigliamento comodo e pratico, con scarpe da trekking e una fonte di luce individuale per svelare, dalle tenebre del sottosuolo, i segni identitari del passato.

Chi vorrà trattenersi a pranzo, potrà portare pranzo al sacco, oppure optare per un pranzo in una struttura convenzionata con le associazioni organizzatrici, Scopri la Sardegna, Gcc, la Web Community Sardegna Sotterranea, e rientrare intorno alle ore 16,30. 

Nebida e la zona mineraria

Commenti