Una caverna cagliaritana

Circolo I Sardi di Magenta: si parlerà di Cagliari, città sotterranea.

Magenta. Il 1 Novembre, in occasione della Festa di Ognissanti, il Gruppo cavità cagliaritane e l’Associazione Contusu terranno un convegno sulle meraviglie del capoluogo sardo. Ad organizzare l’evento è stato il Circolo I Sardi di Magenta, dove si parlerà anche dei defunti…

e, in modo approfondito, si parlerà delle meraviglie sepolte sotto le città della Sardegna. Soprattutto di Cagliari sotterranea. Perchè il convegno è incentrato sul tema degli ipogei zeppi di opere d’arte, nascosti sotto strade e palazzi: verrà illustrata la storia delle lunghe gallerie e dei laghi sotterranei esplorati nella zona di via Peschiera a Cagliari e nel Quartiere Sanità a Napoli dove, in entrambe i casi, la vita dei cittadini è stata turbata dall’improvvisa formazione di voragini e smottamenti, in qualche modo legati alle caverne dimenticate del sottosuolo.

Ma sarà possibile arginare il fenomeno dei crolli e l’abbandono dei monumenti sotterranei? Sono alcuni dei quesiti che verranno formulati durante il dibattito culturale. L’evento è stato fortemente voluto, anche per divulgare ai più la storia delle città sotterranee del Belpaese, dalla  Federazione dei Circoli Sardi in Italia, in collaborazione con il Gruppo Cavità Cagliaritane, l’associazione sarda “Contusu Antigusu” e in prima linea il Circolo Culturale-Sardo Grazia Deledda di Magenta. Il patrocinio è della Regione Autonoma della Sardegna, dalla Provincia di Cagliari, dei Comuni di Cagliari e di Magenta.  Parteciperanno studiosi e appassionati dei Circoli sardi “Su nuraghe”, Amedeo Nazzari, Parabiagio, e Barreggio.  Interverranno: Alessio Scalas, esperto di leggende sul sottosuolo, Marcello Polastri, autore di vari saggi sulla Sardegna, e altri esperti. Durante il convegno verranno illustrate le immagini più suggestive delle grotte presenti in Sardegna, turistiche e non, ma soprattutto la “storia celata” di Cagliari.

Verranno proiettate le immagini di Andrea Gambula, dell’associazione Contusu Antigusu, arricchite – per voce dei relatori – con storie dei luoghi e leggende di grotta.

Tra le sessioni di studio, interverrà il pubblicista Angleo Pili, alias “Su professori” che parlerà della cagliaritanità perdura, cioè dei proverbi, aneddoti, allumingius (soprannomi) affidati dai Cagliaritani ai propri concittadini. L’obiettivo – raccontano gli organizzatori – è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni per avere un occhio di riguardo verso le nostre tradizioni e la storia di una città unica per il suo fascino e le usanze: Cagliari. L’appuntamento è fissato per il 1 Novembre, alle ore 16,30, a CASA GIACOBBE, in via 4 Giugno 80 a Magenta. All’evento seguirà la pubblicazione degli atti, con interi capoitoli dedicati alle scoperte speleologico-urbane avvenute, nell’ultimo decennio, in Sardegna.

Commenti