Tour e immagini inedite: l’imperdibile tre giorni di cultura per Cagliari sopra sotto con Marcello Polastri

Una tre giorni di cultura per fare il punto della situazione sul turismo sostenibile e sociale a Cagliari, da sempre sostenuto e portato avanti da Marcello Polastri, guida turistica, scrittore, autore televisivo che in una imminente 3 giorni di cultura e divertimento in Tour tra siti storico-archeologici e culturali con visite guidate e video-proiezioni anche  su Cagliari sotterranea, mira alla valorizzazione dell’identità cittadina, della sua storia e della cultura per far crescere Cagliari.

La grotta dei laghi di Cagliari sotterranea

Marcello Polastri in esplorazione sotto piazza d’Armi.

E’ infatti questo uno dei propositi degli incontri che si terranno:

 Venerdì 7 Giugno in via Dolcetta a Cagliari, alle ore 19,00 per dar vita, con molti approfondimenti,

Sabato 8 Giugno dalle ore 16,00 a un Tour guidato con partenza da Piazza Yenne, tra le bellezze di Cagliari e, poco dopo…

dalle ore 18,30 all’Hostel Marina, con una VIDEO-PROIEZIONE in sala che consentirà ai più di osservare quanto di bello e di inespresso, la “città del sole”, custodisce sotto le strade e le piazze, tra le colline, le aree militari e molto altro ancora.

La sala centrale delle cave S’Avanzada nella Cagliari sotterranea

ECCO A VOI GLI IMPERDIBILI APPUNTAMENTI

  • VENERDI’ 7 GIUGNO dalle ORE 18,30, si parlerà del “perché di una candidatura al servizio della cultura“, nel Ristorante Pizzeria Sweet Moon di viale Elmas angolo via Dolcetta a Cagliari (vedi MAPPA).
  • Dopo la conferenza, trasmissione di un video e la presentazione sui tesori sepolti di Cagliari e sulle opportunità di lavoro, seguirà un rinfresco. 
  • SABATO 8 GIUGNO un doppio evento unico. La visita guidata con raduno alle ore 16.00 in Piazza Yenne, fronte statua di Carlo Felice con Marcello Polastri (qui l’intervista della sua discesa in campo), guida turistica fondatore del team Sardegna Sotterranea.
  • Stessa sera, Sabato 8 Giugno alle ore 18,30 all’HOSTEL MARINA, nelle Scalette Santo Sepolcro, la VIDEO-PROEIZIONE che a fine Tour guidato, per le vie dei quartieri cittadini, illustrerà storia e propositi per i monumenti trascurati, i templi sacri, le storiche epigrafi, i misteri, le leggende, le realtà da far risplendere.

L’iniziativa, che si preannuncia assai interessante, è stata ideata dalla web community Esplora Sardegna, in collaborazione con Sardegna Sotterranea a sostegno dell’impegno di Marcello Polastri, esploratore veterano e scopritore di siti storici e archeologici unici.

Tuvixeddu necropoli

La necropoli o città dei morti di Tuvixeddu in una immagine di Marcello Polastri

LAVORO. Nella 3 giorni si parlerà di opportunità lavorative per i giovani laureati, operatori della cultura, del verde, progettisti, ed anche ingegneri. Si parlerà anche di SERVITU’ MILITARI e l’adozione dei beni demaniali, anch’essi  identitari, unitamente ai beni storico-artistici presenti in Sardegna e a Cagliari in particolare, saranno oggetto di un focus di approfondimento: il Modello Monte Urpinu quale caposaldo della valorizzazione dei beni demaniali in Sardegna, e soprattutto nel suo capoluogo.

Monte Urpinu nella foto di Ivan Loriga

Tra gli argomenti, le immagini e la storia dell’ex 68’mo Deposito carburanti di Monte Urpinu aperto per la PRIMA VOLTA IN ASSOLUTO per interessamento del Team esplorativo Sardegna Sotterranea, guidato da Marcello Polastri

Tour cagliari

Marcello Polastri in tour nella Chiesa di Santa Restituta a Stampace durante la scorsa edizione della festa.

Non solo: CROLLI E VORAGINI tra pubblica sicurezza, viabilità, ambiente e cultura. Quali cause, quali soluzioni?

UNA VIDEO-PROIEZIONE di immagini su Cagliari sotterranea, in compagnia di esperti di storia e operatori del settore turistico e alberghiero, chiamati a raccolta, farà il punto sul presente e sul futuro, anche turistico, del capoluogo sardo.

Interessanti i propositi che verranno esposti per quanto la Sardegna sia una terra bellissima, ricca di storia e di arte, ma poco valorizzata, anzi “peggio ancora, con siti abbandonati a loro stessi, e come tali, da trasformare in risorsa tangibile, fruibile, da mettere in vetrina“.

Sono state invitate le associazioni: ICS, Itinerarte, Sardegna Sotterranea, Cooperativa Antarias, ArcheoLabor, Percorsi AlterNativi, Aloe Felice, Ambiente Sardegna, e chi vorrà aderire, potrà avanzare domanda (causa posti limitati in sala), a sardegnasotterranea@gmail.com 

Ingressi in sala e visite GRATUITE.

Chi vorrà potrà contribuire con una offerta volontaria a fronte delle spese organizzative e di affitto spazi in sinergia con il team Esplora Sardegna.

Commenti