cagliari sotterranea: grotta dei laghi

Cagliari: visita istituzionale nelle grotte Su Stiddiu e della frana

NEl quotidiano L’Unione Sarda del 2 Marzo 2014 si è parlato di una visita istituzionale dell’Assessore ai servizi tecnologici del Comune di Cagliari Mauro Coni che, accompagnato da Marcello Polastri e dagli speleologi, si è calato sotto piazza d’Armi.

 A seguire il resoconto della giornata esplorativa: 
Cagliari, PIAZZA D’ARMI. Argilla contro il pericolo di crolli. Visita nella cavità artificiale di Su Stiddiu e “Della frana”.

Il lago sotto piazza d'Armi a Cagliari

Le grandi caverne sotto piazza d’Armi a Cagliari

Cagliari. Dalla modernità in superficie, all’antichità nelle viscere. Sotto piazza D’Armi, a 7 metri di profondità, si estende la cavità artificiale di Su Stiddiu – la frana.

 Marcello Polastri guida la visita in questo sito di 418 mq affascinante ma pericoloso.

Piazza_armi_cagliari_foto_aerea

Foto aerea di piazza d’Armi a Cagliari con le grotte

Alla luce delle torce si scorgono diversi ambienti e laghetti. Sul terreno argilloso ossa, cocci di ogni epoca e blocchi calcarei caduti dalla volta.

Una stratificazione culturale a partire dall’età punica, forse più antica. La cavità sorge in un’area interessata dalla presenza di Domus de Janas del III millennio a. C. della cultura prenuragica di Monte Claro, censite dal professore Enrico Atzeni.

La cavità del lago

Il grande lago di Cagliari sotterranea

Una continuità fino agli inizi del ‘900, confermata da un pavimento in mattoni rossi con il bollo di fabbrica della Società Anonima di Cecina dell’epoca.

E ancora, i resti di un forno a legna e un laboratorio-deposito del birrificio Ferrero-Barisonzo, con relativo pozzo di 20 metri, da cui calavano le botti.

Cagliari sotterranea

Accesso ad un cunicolo misterioso

La cavità è nota per la sua pericolosità: in superficie mezzi di trasporto e studenti popolano ogni giorno l’area. Più volte è stato necessario bonificare le voragini causate da infiltrazioni d’acqua clorata.

L’assessore ai Trasporti Mauro Coni ha annunciato che la cavità sarà riempita di argilla espansa e resine per scongiurare il rischio di crolli. Il progetto (800 mila euro), sarà reversibile.

Fonte: L’Unione Sarda del 2 marzo 2014. Articolo di Valentina Caruso.

L'articolo pubblicato il 2 Marzo 2014 su L'Unione Sarda da Valentina Caruso

L’articolo de L’Unione Sarda, scritto da Valentina Caruso. 2 marzo 2014.

Commenti