I falchi pellegrini colonizzano l’antica necropoli di Cagliari

Questa mattina una comitiva di gitanti dell’associazione Sardegna Sotterranea nel colle Tuvixeddu a Cagliari, ha udito uno strano “canto”, “poco più che un cinguettio” hanno detto in tanti. In quegli istanti, su un’antica cava nel cuore della necropoli punica più grande del Mediterraneo, si è presentato uno strano e curioso rapace che, grazie a questa bella […]

Continua la lettura


L’antico fascino di Kerkouane, città punica della Tunisia

Kerkouane, la città punica della Tunisia a Capo Bon.

#Kerkouane. È questo il nome dell’area un tempo occupata da una immensa città punica. Siamo nel Nord-est della Tunisia, nella penisola di Capo Bon. Raggiungere quel che resta di questa città Tunisina, distante dai moderni centri abitati, in parte affacciata sul mare, significa ritrovarsi tra le colonne di un antico santuario, tra i mosaici e i resti di abitazioni […]

Continua la lettura


Tuvixeddu: la necropoli abitata dai senzatetto

Degrado e abbandono nella necropoli punica di Cagliari: Tuvideddu, pochi visitatori, tanti i senzatetto.  Dei turisti a Tuvixeddu, sia nella necropoli che nelle aree adiacenti, non c’è traccia. E dentro al parco archeologico (“poche panchine e scarsa l’illuminazione” ha lamentato di recente l’associazione Amici di Sardegna), vanno avanti anche in questi giorni i lavori dell’impresa […]

Continua la lettura


Il museo necropoli di Pill’e Matta: inaugurato nel 2010 ma raramente aperto

Il 20 Marzo 2010 c’eravamo anche noi a Pill’è Matta, in località Quartucciu (Ca) per realizzare uno speciale Tv sull’inaugurazione della Necropoli punico-romana custodita dentro a un museo nuovo di zecca. “Ha appena aperto i battenti – scrivemmo allora – grazie al contributo del Comune di Quartucciu, della Regione, Provincia di Cagliari e della Comunità Europea ed […]

Continua la lettura


Nuova scoperta a Cagliari: una necropoli sotto piazza Gramsci?

Una necropoli sotto piazza Gramsci? Nel dubbio, quel che sta riaffiorando in questi giorni, lascia spazio a piu d’una probabilità  sull’esistenza di una grande area sepolcrale del periodo romano. Già nel luglio dell’anno scorso, riemerse nella stessa zona un antichissimo cippo funerario. Su trattava di un BLOCCO ROCCIOSO IMPONENTE, scolpito da mani esperte come se fosse una botte dotata […]

Continua la lettura