Sardara

A Sardara il 2 e il 3 settembre la sagra del pane

Si terrà a Sardara, sabato 2 e domenica 3 settembre, l’UNDICESIMA SAGRA DEL PANE. Tanti i laboratori tematici che verranno allestiti.

Il programma, gli appuntamenti, la storia del paese di Sardara, delle sue campagne, dei campi di grano. Del “grano ieri, oggi, e domani“.

Quale futuro per il pane e la fregola al tempo della globalizzazione?

Sardara

La locandina dell’undicesima edizione della Festa del grano di Sardara

IL PROGRAMMA

  • Laboratorio di lavorazione della fregola sarda;
  • Mostra fotografica-etnografica “Memorie del lino”,
  • Laboratorio di Tintura Naturale della lana;
  • degustazione di piatti tipici del territorio a base di prodotti.
  • Presentazione de “is catalufas tzacarramanu” prodotto tipico sardarese inserito recentissimamente nell’elenco nazionale prodotti agroalimentari tradizionali (Accademia Catalufa Tzacarramanu-Azienda Agricola Ecosostenibile SA LAURERA).
Pane civraxiu

Su civraxiu. Pane tipico della Sardegna.

LA SFIDA sarà quella della valorizzazione economica di questo prodotto. Come? Partendo da un laboratorio tematico alle ore 11 in piazza Lussu con la successiva degustazione.

LA SAGRA si svolgerà nel bellissimo centro storico di Sardara, borgo de “Àcua e Perda”, che merita una visita a parte, in contemporanea con la festa di San Gregorio.

Pane sardo

Una fetta di pane Civraxiu

SARDARA “SU TRIGU ARISEU OI E CRAS” – XI SAGRA DEL GRANO – 2 e 3 settembre 2017.

È questo il titolo dell’evento culturale.

Dolci sardi

Si parlerà anche di altre lavorazioni del grano a Sardara.

Il programma prevede inoltre il convegno sulle OPPORTUNITA’ DI REDDITO NELLA TRADIZIONE AGRICOLA,  l’appuntamento è per Sabato 2 settembre alle ore 9:30 in piazza Lussu, con la partecipazione degli esperti delle agenzie regionali e dell’assessore regionale agricoltura.

IL CONVEGNO sarà un momento di riflessione sullo stato dell’arte dell’economia locale legata alla coltivazione del grano.

La Chiesa di Sant’Anastasia a Sardara

La globalizzazione va avanti spedita con le sue nefaste conseguenze così il nostro pane e la nostra pasta sono sempre più fatte con grano estero; e il nostro frumento di qualità superiore? E gli agricoltori?

Possiamo ancora definire sardo un prodotto fatto con materia prima non sarda? Possiamo lavorare sulle filiere per assicurare un reddito a chi lavora nel settore? “.

Questi gli argomenti che verranno approfonditi durante il convegno.

ALTRE INFO nella pagina Facebook della Pro-Loco di  Sardara: clikka qui.

MP

Commenti