Il Castello di Cagliari crolla: a rischio il bastione di Santa Lucia?

Grandi massi in caduta libera, pari a tonnellate di roccia calcarea ora visibile sotto l’antica Torre di Santa Lucia. Accade a Castello, dove una porzione dello stesso sta crollando.

Di sicuro andrebbe valorizzato a partire dalle sue mura. Da quelle sottostanti piazzetta Mundula, vecchia sede del Bastione di Santa Lucia, che sorregge la Chiesa omonima.

Infatti una serie di crolli si stanno verificando in questi giorni e l’ultimo (in ordine di tempo), stamattina, tra piazzetta Mundula e Palazzo Viceregio. Dopo le fortissime piogge dei giorni scorsi che potrebbe aver accelerato il processo erosivo della roccia.

IL CROLLO – afferma Marcello Polastri, a capo del team esplorativo Sardegna Sotterranea – è avvenuto in una zona molto sensibile dal punto di vista del dissesto idrogeologico perché nel 1700 già i Piemontesi vollero consolidare più volte il medesimo sito”.

Frana cagliari

Il crollo nel Bastione Santa Lucia a Castello. Foto: Diego Scano.

A CADERE sotto, nel precipizio, tonnellate di roccia. Dapprima grandi porzioni di pietra calcarea che ruzzolando nel declivio collinare sottostante è divenuta una bianca pietraia.


“Chi di competenza dovrà ora trovare un rimedio a questa situazione preoccupante – concludono i volontari di Sardegna Sotterranea – avvalendosi del nostro aiuto gratuito ma competente nell’offrire alle istituzioni tutta la documentazione necessaria su questo angolo di città gravato dalle frane”.

Ingesso della Chiesa Santa Lucia a Castello. Cagliari, via Martini.

Commenti