Il giallo del tubo sostituito e i castellani di Cagliari infuriati

La sostituzione di un tubo del primo Novecento effettuata ieri da Abbanoa tra via Genovesi e Santa Croce, sarebbe all’origine di molti disagi e proprio non va giù agli abitanti del Castello. Se non altro, perché sono rimasti all’asciutto.

Così moltissimi locali e ristoranti (Libarium, Pani e Casu, S’Insula), hanno dovuto sospendere le attività, causa rubinetti e vaschette dei wc a secco.

C’è chi – addirittura – ha proposto di chiedere i danni a fronte dei disagi durati 6 ore, dal primo mattino a metà pomeriggio.
Tuttavia, la Società Abbanoa, ha dovuto agire in via Genovesi angolo via Porcell per sostituire le vecchie condotte con le nuove, sospendendo l’erogazione dell’acqua.

Via Genovesi a Cagliari

Sarebbe bastato un avviso nelle cassette postali, insomma mettere un cartello per avvisare residenti e commercianti” afferma Danilo, titolare del Bar Libarium Nostrum di via Santa Croce.

Ieri – prosegue – siamo rimasti tutto il giorno senz’acqua, non abbiam potuto lavorare ed il bello è che sarebbe bastato avvisarvi con un cartello, un volantino nella cassetta postale”.

CHIUSI, assieme al Libarium, anche il ristorante Pani e Casu, S’Isula, e così altre attività che oggi hanno ripreso a lavorare con un certo spauracchio, commentando così quanto accaduto “inspiegabilmente” ieri. 

Fonte: Videolina, Casteddu OnLine.

Cagliari, via Dei Genovesi a Castello.

Commenti