Unali, il finanziere sardo scampato alle foibe

Angelino Unali, patriota brigadiere della Guardia di Finanza, superstite alla strage dei 97 finanzieri prelevati dalla Caserma di Campo Marzio. Un fatto che accadde a guerra finita. Era il mese di maggio 1945. L’Europa festeggiava una calma apparente, dopo una tempesta di sangue ed enormi sacrifici guardando, con ritrovate speranze, a una nuova stagione di progresso civile e […]

Continua a leggere


La Sardegna e le Foibe guardano alla giornata del ricordo

Ci sono i Tanda, i Deriu, i Foddai. Caredda, Chessa, Fancello, Mulas e tanti altri ancora. Sono cognomi sardi che compaiono nell’elenco, lugubre, degli infoibati. Dei morti delle foibe. Cognomi che, auguriamocelo, andrebbero ricordati con commemorazioni ad hoc. Perché, passato il Natale, come ogni anno cadrà il 10 febbraio la Giornata del ricordo. Un evento […]

Continua a leggere


Arsia e Carbonia, tra le miniere il sangue sardo versato nelle foibe

Immaginate un inferno di fuoco e polvere che invade, dal basso verso l’alto, tutti i sottolivelli di una miniera senza risparmiare gallerie orizzontali e fornelli che si trasformano in trappole mortali per i lavoratori. Uno scenario apocalittico eppure reale, che si verificò 75 anni fa ad Arsia, il cui nome ricorda l’omonimo corso d’acqua torrentizio […]

Continua a leggere