Torre dell’elefante deturpata: opinioni dei Cagliaritani in un video

Torre dell’Elefante trafitta con “80  perforazioni eseguite col trapano, profonde quindici centimetri e larghe due”. Così sui media. Ed è polemica tra chi parla di danni e addirittura di “reato”. 

Torre elefante cagliari

La torre dell’Elefante a Cagliari in una immagine scattata al tramonto da Marcello a Polastri

Forse non siamo a tanto. Ed il Comune di Cagliari aveva l’intenzione di far del bene alla torre medievale; ci mancherebbe abbiamo detto nel VIDEO inedito (clikka qui).

Eppure, a far scattare il blocco del Ministero per i Beni Culturali sono proprio loro, i metodi di restauro adottati dal Comune di Cagliari per montare un ponteggio  sulla torre medievale.

Il più significativo simbolo storico-architettonico e monumentale di Cagliari realizzato nel 1307 dall’architetto “optimus Giovanni Casula” nel  quartiere medievale di Castello è ora chiuso alla pubblica fruizione

Ma soprattutto a loro, agli operai che stavano intervenendo con il trapano per ancorare un ponteggio metallico e raggiungere “in sicurezza” i “piani lignei” della Torre ben visibili dal lato interno al Castello.

Sui BLOCCHI DI ROCCIA CALCAREA color avorio estratti nel 1300 nelle antiche cave del colle di Bonaria (e già restaurati in passato), si contano dal basso decine e decine di buchi nuovi.

Sotto di essi la polvere della roccia sfarinata.  

Torre elefante cagliari

I fori sulla torre dell’Elefante per ancorare il ponteggio…

Un modo di fare che non è andato giù agli ambientalisti. Specialmente a Maria Paola Morittu, la Vice-presidente nazionale dell’associtazione Italia Nostra

La torre dell’Elefante TRAPANATA per montare un ponteggio. Un vero e proprio reato visto che non c’è nessuna autorizzazione della Soprintendenza.
Come si possono ancora tollerare simili disastri?” ha domandato a mezzo stampa la Morittu

È stato il Soprintendente alle belle arti e paesaggio di Cagliari, Fausto Martino a recepire la segnalazione e reputarla fondata. Risultato: stop ai lavori. 

Torre elefante cagliari

Il ponteggio sulla Torre dell’Elefante.

Sui media è stato ribadito che la Soprintendenza non avrebbe ricevuto dal Comune uno studio o un progetto che servisse a valutare l’opportunità e la tecnica dell’intervento.

Dal Comune fanno però sapere che l’intervento era urgente e rispettoso delle norme e del Codice del passeggio.

PAOLO FRAU, assessore comunale di Cagliari dichiara “insopportabile essere sotto schiaffo”. Dello stesso avviso il collega Gianni Chessa: “lavori urgenti, chiariremo presto”.

Ponteggio torre elefante

Il ponteggio sulla torre dell’Elefante

MARTINO, numero uno della Soprintendenza isolana è un architetto molto conosciuto anche per le sue esperienze in tema di lavori pubblici: è stato per quasi un decennio assessore all’Urbanistica e Comune di Salerno.

Torre elefante cagliari

I fori sulla torre dell’Elefante per ancorare il ponteggio…

Nel frattempo i cittadini e i turisti di passaggio si fermano ad osservare, con il naso all’insù, il bel monumento chiuso.

Sullo sbarramento metallico alla sua base campeggia un cartello della Soprintendenza. Stop ai lavori! Già, ma quando ripartiranno? 

Marcello Polastri 

I bastioni di Santa Croce e la torre sell’eletante

Commenti