Davide Zini

Davide Zini, militare-eroe di Atzara premiato per un arresto da record

Arrestò uno scippatore dopo un rocambolesco inseguimento e così, stamattina, a Davide Zini, militare della Guardia Costiera originario di Atzara, è stato consegnato un encomio.

Davide Zini

Davide Zini durante la premiazione.

I fatti risalgono alla fine dello scorso anno. Zini, in una sera del dicembre 2016, si trovava in licenza a Cagliari e passeggiava nel centro storico.

La sua attenzione venne catturata dalle urla di molti passanti e poi da un malvivente che scappava…

Vide un uomo che correva a perdifiato lungo il Corso Vittorio Emanuele e, a zig zag, tra le auto e i turisti a spasso, veniva a su al volta rincorso con insuccesso da alcuni passanti. Non ci pensò due volte, Zini. Si lanciò all’inseguimento.

Corso Vittorio Emanuele II a Cagliari durante i lavoro di riqualificazione.

Dopo quella lunga corsa da record (300 metri in poche decine di secondi) poté immobilizzare un uomo che, appunto, veniva additato dai passanti come “lo scippatore che aveva appena strappato la borsetta a una signora”.

Scippo

Uno scippatore in azione – foto simbolo.

Ad aiutare il militare della Marina, chiamando i rinforzi, fu un carabiniere. Segno che, le forze dell’ordine, possono trovarsi nel posto giusto al momento giusto, anche se in licenza.

Stamattina, in occasione della Festa della Marina Militare svoltasi a Cagliari, Davide Zini, Sottocapo di I Classe, ha dunque ricevuto l’encomio previsto per chi, anche fuori del servizio, si distingue con azioni di particolare importanza. Ad esempio un arresto in flagranza di reato.

Davide Zini, militare della Guardia Costiera.

Il riconoscimento (non un premio in denaro, si badi, ma spirituale…), è stato consegnato a Zini dai massimi vertici dello Stato maggiore della Marina Militare rappresentati stamani dall’Ammiraglio Francesco Sollitto.

Sollitto Francesco

Il Contrammiraglio della Marina Militare Francesco Sollitto

A firmare il documento l’ammiraglio di squadra Raffaele Caruso che attesta una storia, per fortuna a lieto fine, di un furto del quale, il materiale sottratto è stato prontamente riconsegnato alla sua legittima proprietaria.

Marcello Polastri

Commenti