Gairo

Weekend dell’11 e 12 giugno nella vecchia Gairo tra profumi, suoni, sapori

Degustazioni e visite guidate, canti e balli nelle vie del paese; il laboratorio de is culurgiones e poi un salto nella Vecchia Gairo.

Il gruppo folk di Lotzorai a Gairo

Sì, nella città fantasma abbandonata oltre mezzo secolo fa dopo una tremenda alluvione.

Le suggestive location Ogliastrine

Sabato 10 e domenica 11 Giugno sarà GAIRO una delle attrattive della “Primavera nel cuore della Sardegna”.

Immancabili le succulente ciliegie di montagna.

La locandina delle iniziative del 10 e 11 giugno 2017

L’EVENTO, battezzato la PRIMAVERA NEL CUORE, tra i venti paesi che presenteranno le bellezze naturali e il proprio patrimonio storico e artistico, ha dunque incluso anche il paese di GAIRO che per la prima volta,l aderisce a questa interessante Manifestazione.  

Gairo, la città deserta.

Si tratta della versione primaverile delle cortes apertas invernali, e favorisce chi, tra gli abitanti l’isola  ama scoprire la propria terra ma anche i turisti.

In tal senso il paese di GAIRO  spalancherà le porte delle sue attività, mostrando ai più lavori artigianali e tante peculiarità locali. Gli amministratori locali ci offriranno un vero e proprio tuffo nel passato. 

Sarà un VIAGGIO IDEALE tra il borgo nuovo e quello fantasma . Forse proprio quel che ci vuole per evadere dalla solita routine e camminare tra boschi e paesi? Di sicuro si andrà anche alla scoperta delle bellezze naturalistiche, dei sapori e delle  affascinanti tradizioni.

Gairo Vecchia in Ogliastra

La città deserta di Gairo Vecchia in Ogliastra.

GAIRO, nel cuore dell’Ogliastra, offre un   paesaggio tra il verde interno e il mare di Cardedu. 

E allora cosa aspettiamo? Ad  attenderci  un’esperienza di intense emozioni,  la melodia della natura incontaminata, i profumi, le sue assenze, i prodotti locali e i piatti tipici. Insomma:  l’identità dell’OGLIASTRA. 

Organizzano: La Camera di Commercio di Nuoro e l’Aspen insieme all’ Amministrazione comunale di Gairo. 

Consulta LA MAPPA delle iniziative.

Visita il sito istituzionale del Comune di Gairo

Le suggestive location Ogliastrine

GLI EVENTI IN PROGRAMMA 

Sabato, 10 giugno 2017 dalle ore 10,30:

  • Centro storico – Apertura delle cortes e dei laboratori per le vie del paese: sarà così possibile assistere alle fasi della lavorazione e poi degustare i piatti tipici della tradizione locale e le numerose bontà del territorio.
  • Cantina 1951, via Nazionale – Il ciclo produttivo del vino locale, con presentazione delle coltivazioni biologiche, delle fasi di produzione e degustazione dei pregiati vini: Cannonau, Vermentino, Cabernet, Merlot e Alicante;

 

  • Corte Su Molinu e s’olia e s’incodina ‘e Lillinu, in va V. Emanuele – Apertura ed esposizione del frantoio a macina risalente ai primi del Novecento;
  • Sala consiliare del Comune – Apertura della galleria di quadri di F. Ferrai, artista originario di Gairo che donò al paese le proprie opere d’arte (fino alle ore 20,00).

 

  • Casa del Fanciullo, vico Garibaldi – Apertura della mostra di pittura ed esposizione delle opere degli artisti locali.
  • Allestimento di ambienti tradizionali e scene di vita del primo Novecento, attraverso il ricorso agli antichi arredi e corredi tramandati fino ai giorni nostri;
  • Piazza del Sagrato – Esposizione delle moto d’epoca.
  • ore 11,00 – Sala polifunzionale, piazza Pietro Melis – Convegno a cura della Coldiretti, associazione di rappresentanza e assistenza dell’agricoltura italiana.

 

  • dalle ore 16,00 – Casa del Fanciullo, vico GaribaldiProiezione del cortometraggio Nuraghes del regista M. Aragoni ed esposizione delle armature utilizzate nel film dello scultore A. Loddo.
  • dalle ore 16alle ore 21,00 – Piazza della Libertà – Occhi puntati al cielo, in collaborazione con l’Osservatorio Astronomico Ferdinando Caliumi, nella quale si potranno osservare le stelle e i pianeti.
  • dalle ore 17,00 alle ore 19,00 – Casa del Fanciullo, vico Garibaldi – Apertura del laboratorio di realizzazione dei culurgiones,
  • intrattenimento con canti e balli tradizionali nelle piazze del paese e spettacolo itinerante dell’Associazione Culturale Tradizioni Popolari Gruppo Folk Lotzorai.

 

SI REPLICA DOMENICA 11 GIUGNO 2017 dalle ore 10,30:

  • Centro storico – Apertura delle cortes e dei laboratori per le vie del paese: sarà così possibile assistere alle fasi della lavorazione e poi degustare i piatti tipici della tradizione locale e le numerose bontà del territorio.
  • Cantina 1951, via Nazionale – Il ciclo produttivo del vino locale, con presentazione delle coltivazioni biologiche, delle fasi di produzione e degustazione dei pregiati vini: Cannonau, Vermentino, Cabernet, Merlot e Alicante;

 

  • Corte Su Molinu e s’olia e s’incodina ‘e Lillinu, in va V. Emanuele – Apertura ed esposizione del frantoio a macina risalente ai primi del Novecento;
  • Sala consiliare del Comune – Apertura della galleria di quadri di F. Ferrai, artista originario di Gairo che donò al paese le proprie opere d’arte (fino alle ore 20,00);
  • Casa del Fanciullo, vico Garibaldi – Apertura della mostra di pittura ed esposizione delle opere degli artisti locali.

 

  • Casa del Fanciullo, – Allestimento di ambienti tradizionali e scene di vita del primo Novecento, attraverso il ricorso agli antichi arredi e corredi tramandati fino ai giorni nostri;
  • Piazza del Sagrato – Esposizione delle moto d’epoca.
  • ore 11,00 – Sala Polifunzionale, piazza Pietro Melis – Convegno: “Agricoltura biologica in Sardegna, presente e futuro – Il valore della certificazione biologica“, tenuto dal responsabile del BioAgriCert Sardegna A. Romagna.

 

  • dalle ore 11,00 alle ore 12,00 – Casa del Fanciullo, vico Garibaldi – Apertura del laboratorio di realizzazione dei culurgiones;
  • intrattenimento con canti e balli tradizionali nelle piazze del paese e spettacolo itinerante del Gruppo Folk Santa Lucia Seui.
  • dalle ore 16,00 – Casa del Fanciullo, vico Garibaldi – Proiezione del cortometraggio Nuraghes S’Arena del regista M. Aragoni;
  • esposizione delle armature utilizzate nel film dello scultore A. Loddo.

 

  • dalle ore 16,00 alle ore 21,00 – Piazza della Libertà – Occhi puntati al cielo, in collaborazione con l’Osservatorio Astronomico Ferdinando Caliumi, nella quale si potranno osservare le stelle e i pianeti.
  • dalle ore 17,00 alle ore 19,00 – sempre nell Casa del Fanciullo, vico Garibaldi – priseguimi del laboratorio di realizzazione dei culurgiones
  • intrattenimento con canti e balli tradizionali nelle piazze del paese e spettacolo itinerante del Gruppo Folk Santa Lucia Seui.

Marcello Polastri 

 

Commenti