Tour cagliari

Grande folla nella Cagliari sotterranea per la festa di Sant’Anna

Grande folla con  almeno seicento  visitatori che ieri dalla scalinata della Chiesa di Sant’Anna sono andati a riscoprire la storia di Cagliari e del suo sottosuolo.

Cagliari sotterranea tour Stampace

Stampace sotterranea: giovedì 20 luglio la visita guidata

Tutti con la voglia di visitare i sotterranei, di accedere nelle chiese della città vecchia per osservare opere d’arte e ascoltare storie vecchie di secoli.

Ma anche andar più giù, nelle cripte scavate nella roccia.

Tour cagliari

Marcello Polastri in tour nella Chiesa di Santa Restituta a Stampace

Sarà stata per la gratuità dell’evento, forse per la voglia di calarsi nelle segrete della città del sole ma, di fatto, è stato necessario  per le guide esperte di Sardegna Sotterranea, suddividere in tre gruppi la folla di persone.

Tant’è che il Parroco del quartiere  ha dovuto, ad un certo punto, chiudere il portone della Chiesa di Santa Restituta, aperta per l’occasione come afferma il quotidiano L’Unione Sarda.

Nelle cripte sotterranee di Stampace in occasione della Festa di Sant’Anna

Una fiumana quindi, che dalle ore 21 a mezzanotte, continuava a crescere ieri notte a Stampace. Sono stati abili, Marcello Polastri, scrittore e guida turistica con monsignor Ottavio Utzeri, a far da ciceroni ammaliando gli astanti durante la “passillara casteddaia“.

Passo dopo passo sono state rievocate, anche nei sotterranei di via Sant’Efisio, storie, aneddoti, leggende in onore di Sant’Anna, la festa religiosa “ritrovata” per il volere della locale Chiesa Collegiata.

La manifestazione proseguirà anche oggi e domani nel quartiere verace de “Is cuccuru cottus “, stretto tra la Marina e il Castello.

La folla si raduna dalle 21 nella scalinata della Chiesa di Sant’Anna

È stato bello offrire e mostrare ai più angoli nascosti di Cagliari che magari verranno adottati, con maggior consapevolezza, dai Cagliaritani” ha detto Marcello Polastri.

Non a caso, la visita, si è conclusa in via del Cammino Nuovo, dopo un chilometro di tragitto, ai piedi del Bastione di Santa Croce dove è stata illustrata ai più, la storia della Fossa di San Guglielmo.

Marcello Polastri a sinistra e don Ottavio

Sono intervenuti scrittori e studiosi che hanno raccontato, al fresco della sera, la bellezza di una città attraverso i secoli soffermandosi sui mutamenti del paesaggio urbano.
Alla prossima visita, quindi.

Magari con un evento che attirerà ancor più cagliaritani: turisti in casa propria e non.

Per info scrivere a sardegnasotterranea@gmail.com

La Festa di Sant’Anna continua con un bel calendario di appuntamenti.

La news su L’Unione Sarda e Casteddu OnLine

Commenti