Paul Satrí e l’Eremo perduto nel romanzo di Marcello Polastri

Vedete questo signore? Riconoscete quest’uomo, o meglio questa donna, anzi quel che di essi resta… tra le mie mani? Ma no, forse non la conoscete, non li conoscevo neanche io, ancora ieri questa gente morta non mi aveva scelto…

Cranio umano ritrovato nella Cagliari sotterranea

Poi, come una specie di “amore che nasce dal primo sguardo“, ci siamo conosciuti, io e i morti della città, siamo entrati in contatto, con questo e con diverse centinaia di altri crani umani.

Certo, non è cosa leggera questa. Ma è pur sempre un contatto, il nostro. Che poteva morire subito ed invece dura. Dura da anni. 

Non solo, durerà a lungo grazie al mio prossimo libro: ALLA RICERCA DELL’EREMO PERDUTO (vedi il Book Trailer) edito da La Zattera.

Alla scoperta dell’Eremo
Perduto. Nuovo libro di Marcello Polastri.

Un romanzo, il mio, che celebra la riscoperta di una immensa sepoltura di massa, che poi è molto di più, anche per la  scoperta di tante altre ossa umane, dentro ad un lago sotterraneo.  

UN RITROVAMENTO  avvenuto nelle viscere di Cagliari tanti anni fa, quando su incarico dell’emittente televisiva Italia 1 portai, per il programma TV MISTERO, con gli speleologi di Sardegna Sotterranea e del Teses di Vercelli, il presentatore Daniele Bossari e il registra Arcadio Cavalli nel dedalo di gallerie e immense sale, della Fossa di San Guglielmo.

https://www.facebook.com/MarcelloPolastri/videos/10154260555168639/

Pochi, ancora oggi, sanno che in quel luogo, la Fossa, dove venne edificata l’ex Clinica Aresu, nasconde una fonte d’acqua ritenuta miracolosa.

E che l’acqua bagna le pareti di un immenso ospedale di guerra nascosto, al quale Benito Mussolini fece visita.

Il Duce Benito Mussolini fa visita ai degenti delle grotte di Cagliari. Nella Fossa.

In tanti sappiamo poco su quelle grotte nelle quali i Viceré della Sardegna facevano visita nel lontano passato per bere “la migliore acqua“.

Quell’acqua nella quale un giorno mi sono immerso scoprendo una miriade di scheletri.

Sono i morti della città del sole, già, morti quando? E perché?

Marcello Polastri e l’eremo perduto ora ritrovato grazie al suo nuovo romanzo…

Per svelare questi e altri segreti mi sono affidato, un giorno, alle oscurità di quelle caverne che hanno partorito “Paul Satrí“.

Paul Satrí, personaggio partorito dalla penna di Marcello Polastri.

36 anni, agile e scaltro, Paul Satrí é un indagatore dal fiuto impeccabile e che, più di me, potrà osare per snodare la matassa enigmatica della storia di Cagliari, per portare un fascio di luce nei passaggi segreti della Sardegna e svelarci storie incredibili ma realmente accadute.

Il resto è argomentato nel romanzo del quale vi ho fatto cenno e che, lo spero di cuore, possiate gradire per conoscere, amare, far anche vostra e quindi tramandare a grandi e piccini, la città sotterranea. Buona lettura ! 

Da marzo 2017… nelle migliori librerie. Vi aspetto alle presentazioni dell’opera. 

Marcello Polastri 

Commenti